Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo

In estate, se si riesce, si tira un po’ il fiato.

E si guarda avanti, fra una passeggiata e l’altra, per provare a fare il punto della situazione.

Quella dell’anima, anzitutto. Perché se anche uno guadagnasse il mondo e perdesse l’anima, che gli serve? E allora dedico dei momenti in cui ascoltare ciò che dico agli altri, mi lascio interrogare dalla Parola che medito. E ringrazio tutto ciò che il Signore mi ha donato di conoscere. Ringrazio gli oltre 4000 amici che in questo primo semestre sono venuti ad ascoltarmi. Ringrazio delle tante manifestazioni di fiducia e di stima di cui faccio tesoro. Ringrazo le oltre ventimila persone che ahnno comprato un mio libro, lo scorso anno. 

Gli ultimi mesi sono stati intensi: alla consueta attività, social media, app, conferenze da preparare, ritiri , ho messo mano a due libri.

Il primo, Parabole per l’uomo d’oggi, chiude la mia lunga riflessione sui vangeli (dieci anni!) che ha portato alla scrittura numerosi testi. Una full immersion che mi ha allargato il cuore. Uscirà a settembre con l’editore Claudiana, nota e storica casa editrice dei fratelli riformati, un gesto di stima che mi riempie di onore e di cui ringrazio.

In autunno inoltrato, invece, uscirà il primo volume di una trilogia, con la San Paolo, sull’Antico Testamento. Inizio con i Patriarchi. Lo ritengo uno dei libri più intensi che abbia avuto modo di scrivere, spero apprezziate la modernità spiazzante ed inattesa delle storie di Abramo, Isacco e Giacobbe. Il titolo dovrebbe essere: “Il cercatore, lo scampato, l’astuto. Storie di patriarchi, matriarche e di chi si è messo in cammino”.

Scrivere è per me l’occasione di crescere. Così come il percorso che sto facendo in Università a Lugano, di cui intravvedo la fine, e che mi sono dato come opportunità di studiare e di restare sempre aggiornato. Mi considero in formazione permanente. Lo faccio per me, ovviamente, ma anche come gesto di serietà nei confronti di chi si fida delle cose che scrivo.

Insomma, non mi mancano le cose fare!

 

Share:

7 Comments

  • Gaia, 25 Giugno 2016 @ 21:02 Reply

    Paolino, riposa
    Anche!

  • Federico, 25 Giugno 2016 @ 21:29 Reply

    Capire l’antico testamento ci aiuta a capire meglio la prospettiva di Gesù. Grazie del tuo lavoro.

  • Stefania Gaggero, 25 Giugno 2016 @ 23:23 Reply

    Sei uno dei miei “angeli custodi”, ormai da qualche anno e vorrei ringraziarti di tutto cuore per quello che fai con amore, passione, impegno, per me e per tantissime altre persone. Un abbraccio.

  • alice, 26 Giugno 2016 @ 09:29 Reply

    Grazie di cuore per ogni momento dedicatomi, con estrema disponibilità, all’ascolto e ed alla comprensione. Grazie perché ora inizi un nuovo percorso di meditazione sul Vecchio Testamento che è il filo conduttore del Nuovo e che, per come tu lo tratterai e lo esporrai, so già che sarà chiaro e limpido nei contenuti e ricco di meditazioni!
    Tieni sempre vivo il Dono di Dio che è in te!!!
    Con affetto, Alice.

  • Cinzia, 26 Giugno 2016 @ 18:18 Reply

    Caro Paolo,
    scoprire per caso un tuo libro è stato sicuramente uno scherzo benevolo del mio angelo custode, leggere TUTTI i tuoi libri (in ansiosa attesa dei nuovi), partecipare alle tue conferenze e al Sicomoro, partecipare ai tuoi viaggi con mio marito, una scelta seria per cercare di camminare verso il giusto orizzonte, avendo una guida illuminata e illuminate.
    Grazie davvero per tutto

  • Anto, 27 Giugno 2016 @ 09:24 Reply

    Che dirti Paolo: un grazie grande e riconoscente per ciò che sei, per quello che fai, per l’impegno e l’amore che metti nello scrivere di Gesù e di te. ..
    Ti ho scoperto per caso (?) anni fa…le tue video omelie?…e ora posso dire che i tuoi libri (tutti) sono nella mia biblioteca e nel mio cuore.
    Riesci anche ad anticipare i nostri desideri. .
    da tempo sentivo il bisogno di avventurarmi nell’Antico Testamento. .. e
    arrivi puntuale!!! Grazie per rendere più vicini alla nostra vita i pensieri di Dio.
    Buona estate Paolo!!!

  • Federica, 27 Giugno 2016 @ 20:26 Reply

    Come si suol dire: “Ispirato dallo Spirito Santo!”
    Tutto questo però non sia motivo di orgoglio, ma un camminare con umiltà alla presenza del Signore!
    Buone vacanze!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *