Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo

Tommaso non crede alla testimonianza dei suoi. Ma rimane.

Non si costruisce una nuova Chiesa, non se ne va sbattendo la porta. Grandissimo.

E i suoi amici, i discepoli, gli altri, lo accolgono. Anche se non crede, anche se ha il cuore debordante amarezza e dubbi. Non fanno i primi della classe ora che hanno visto il Risorto. Tommaso può restare anche se in crisi, anche se diffidente e polemico, anche se dubbioso.

Questa è la Chiesa che sgorga dal cuore di Cristo risorto.

Una Chiesa che accoglie al proprio interno anche chi è difficoltà di fede, anche chi, in certi momenti, non condivide le scelte degli altri.

Grandissima.

(Questa splendida annotazione la prendo da don Roberto e dalla sua predica di questa seconda domenica di Pasqua)

Share:

3 Comments

  • Paola, 24 Aprile 2017 @ 11:08 Reply

    A volte però ci piace circondarci di gente che la.pensa come noi, è più facile di stare a convincere il diffidente….

    • Paolo

      Paolo, 24 Aprile 2017 @ 11:42 Reply

      Permettimi Paola, il diffidente non è da convincere ma da accogliere e amare. Le risposte le troviamo in noi stessi con onestà a passione. Poi se serve aiuto possiamo raccontare ciò che abbiamo vissuto ma nulla di più

  • giuseppe, 24 Aprile 2017 @ 22:10 Reply

    Purtroppo qui a Palermo stiamo vivendo questa realtà fra dissociati e dissocianti. Fra scomunicati/auto) e scomunicanti.
    Purtroppo tutto il contrario!
    Preghiamo….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare

Mio Signore!

Scritto da  

Tommaso

Scritto da  

Tommaso

Scritto da  

Tommaso

Scritto da