Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo

In quel tempo, gli scribi, che erano scesi da Gerusalemme, dicevano: «Costui è posseduto da Beelzebùl e scaccia i demòni per mezzo del capo dei demòni».
Ma egli li chiamò e con parabole diceva loro: «Come può Satana scacciare Satana? Se un regno è diviso in se stesso, quel regno non potrà restare in piedi; se una casa è divisa in se stessa, quella casa non potrà restare in piedi. Anche Satana, se si ribella contro se stesso ed è diviso, non può restare in piedi, ma è finito.
Nessuno può entrare nella casa di un uomo forte e rapire i suoi beni, se prima non lo lega. Soltanto allora potrà saccheggiargli la casa.
In verità io vi dico: tutto sarà perdonato ai figli degli uomini, i peccati e anche tutte le bestemmie che diranno; ma chi avrà bestemmiato contro lo Spirito Santo non sarà perdonato in eterno: è reo di colpa eterna».
Poiché dicevano: «È posseduto da uno spirito impuro». Mc 3,22-30

Sono scesi da Gerusalemme apposta. Non amano la Galilea, la terra meticcia abitata anche dai pagani. Preferiscono restare nella capitale e nel tempio appena ricostruito, arroccati nella santità del luogo da difendere ad ogni costo. Nessuno li ha incaricati, nessuno sovrintende alla retta ortodossia. Eppure si sentono in dovere di andare a controllare. Era già successo col profeta Giovanni nel deserto. Ora salgono fino alle sponde del lago per rendersi conto di cosa sta accadendo intorno al falegname che si è fatto rabbino. In una sola battuta emettono la loro sentenza: evidentemente Gesù è un indemoniato. Non si capisce da dove derivi questa loro certezza incrollabile: non lo ascoltano, non lo interrogano, non cercano di capire. Sanno a prescindere. Tutto ciò che non rientra nel loro schema mentale è frutto del demonio. Tutto ciò che esce dai margini in cui hanno costretto Dio è oscuro e tenebroso. Gesù, tenero, cerca di argomentare, di difendere l’annuncio, dimostrare l’evidenza. Ma non c’è niente da fare. Non c’è peggior sordo di chi non vuole ascoltare. Specialmente fra le persone religiose.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare

Monnezze

Scritto da  

L’uomo forte

Scritto da  

L’uomo forte

Scritto da