Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo
Così, Maestro
non celebreremo più la Cena
nelle nostre comunità,
l’Eucarestia che nutre il nostro cammino,
e non sappiamo fino a quando.
Siamo smarriti e confusi,
attoniti e perplessi.
Ma, responsabilmente,
ci atteniamo a quanto ci viene chiesto
per fermare il contagio
e salvare i deboli, come tu ci hai insegnato.
Che questo digiuno
più duro di ogni digiuno,
ci converta nel profondo,
ci aiuti a ritrovare la fede dei martiri,
l’ardore degli innamorati,
ci unisca alla comunità perseguitate
a quante non possono celebrare per mancanza di preti,
ci apra la mente e il cuore
per capire quale dono abbiamo fra le mani,
quale sorgente inesauribile
custodiamo
troppo spesso con colpevole indifferenza.
Sia, questo tempo di digiuno,
desiderio
fiamma che si ravviva
attesa
della Pasqua.
Grazie, Signore
per questo inatteso
ed esigente segno.
Rendici capaci.
Share:

2 Comments

  • paola, 12 Marzo 2020 @ 10:54 Reply

    Tutto ciò che non era nostro
    è caduto, ora dobbiamo vivere
    con ciò che ci resta,
    ora sappiamo che la vita è enorme
    anche quando è silenziosa e ferma.
    Il sacro è tornato, è sacro
    scrivere una lettera aspettare un abbraccio
    alla fine dI questa sventura, parlare d’amore,
    accompagnare qualcuno nel fiordo
    della tua paura.
    Sono giorni rari, sono giorni preziosi,
    facciamo qualcosa per meritarceli,
    in fondo è un privilegio essere qui,
    ognuno a casa sua
    ma tutti assieme nella casa del mondo.
    Franco Arminio

  • La situazione è occasione: un motto profetico per una quaresima in quarantena – Famiglie Missionarie a km 0 – sito in aggiornamento, 16 Marzo 2020 @ 12:54 Reply

    […] Sia, questo tempo di digiuno, desiderio fiamma che si ravviva attesa della Pasqua.Grazie, Signore per questo inatteso ed esigente segno.Rendici capaci. Continua a leggere>> […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *