Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo
Commento al Vangelo del 14 Gennaio 2021 | Mc 1,40-45

In quel tempo, venne da Gesù un lebbroso, che lo supplicava in ginocchio e gli diceva: «Se vuoi, puoi purificarmi!». Ne ebbe compassione, tese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio, sii purificato!». E subito, la lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato.
E, ammonendolo severamente, lo cacciò via subito e gli disse: «Guarda di non dire niente a nessuno; va’, invece, a mostrarti al sacerdote e offri per la tua purificazione quello che Mosè ha prescritto, come testimonianza per loro».
Ma quello si allontanò e si mise a proclamare e a divulgare il fatto, tanto che Gesù non poteva più entrare pubblicamente in una città, ma rimaneva fuori, in luoghi deserti; e venivano a lui da ogni parte.
Mc 1,40-45

Dio desidera per me la guarigione profonda, la purificazione del cuore e della mente, delle intenzioni e delle scelte. Dio per me desidera il bene, la luce, l’amore accolto e donato. Dio per me desidera la scomparsa della lebbra del peccato, dell’egoismo, del vittimismo, dello scoraggiamento, della depressione… Dio per me desidera la fioritura, la pienezza, la pace interiore. Ma non può farlo senza di me, senza il mio coinvolgimento, senza la mia collaborazione. Il lebbroso guarito invece di dar retta alla richiesta di discrezione di Gesù che non vuole essere scambiato per un santone, fugge l’interiorità e diventa un fenomeno da baraccone. Dio ci salva e ci libera, certo, ma non senza di noi. Colui che ci ha creato e che ci ama, che ci accompagna e ci fa crescere, purifica il nostro sguardo. A patto di dare retta a quanto ci chiede, però!

Share:

1 Comment

  • Emanuela, 14 Gennaio 2021 @ 12:07 Reply

    È verissimo Dio ci salva solo se noi collaboriamo con Lui. Ne sono convinta e cerco di mettere in pratica. A volte succede che x quanto facciamo le cose non funzionano anzi si complicano. È difficile “staccarsi da legami indissolubili. Proprio perché Dio è padre e madre, una mamma non può staccarsi dai figli, li lascia liberi, questo sì, è quanto ho sempre fatto, ma il cuore rimane lì e spesso la sofferenza ti soffoca e non sai più cosa fare come provare. Vorrei tanto che il mio cuore si staccasse da qs amore , non ci riesco ed allora sto lì ad aspettare come il buon padre misericordioso….ma è dura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare