Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo
Commento al Vangelo del 20 Marzo 2021 | Gv 7,40-53

In quel tempo, all’udire le parole di Gesù, alcuni fra la gente dicevano: «Costui è davvero il profeta!». Altri dicevano: «Costui è il Cristo!». Altri invece dicevano: «Il Cristo viene forse dalla Galilea? Non dice la Scrittura: “Dalla stirpe di Davide e da Betlemme, il villaggio di Davide, verrà il Cristo”?». E tra la gente nacque un dissenso riguardo a lui.
Alcuni di loro volevano arrestarlo, ma nessuno mise le mani su di lui. Le guardie tornarono quindi dai capi dei sacerdoti e dai farisei e questi dissero loro: «Perché non lo avete condotto qui?». Risposero le guardie: «Mai un uomo ha parlato così!». Ma i farisei replicarono loro: «Vi siete lasciati ingannare anche voi? Ha forse creduto in lui qualcuno dei capi o dei farisei? Ma questa gente, che non conosce la Legge, è maledetta!».
Allora Nicodèmo, che era andato precedentemente da Gesù, ed era uno di loro, disse: «La nostra Legge giudica forse un uomo prima di averlo ascoltato e di sapere ciò che fa?». Gli risposero: «Sei forse anche tu della Galilea? Studia, e vedrai che dalla Galilea non sorge profeta!». E ciascuno tornò a casa sua.
Gv 7,40-53

Il clima si arroventa intorno a Gesù diventato segno di contraddizione, mistero inspiegabile per chi gli sta accanto. Compie prodigi, sì, ma non così evidenti o eclatanti dal fugare il dubbio di essere un abile manipolatore. E non ha le caratteristiche del messia: proviene dalla Galilea, luogo di confine, e nessuno dei capi lo ha riconosciuto. Il suo fascino è intenso, nemmeno le guardie del tempio se la sentono di arrestarlo. La sua presenza irrita, scatena gli istinti negativi profondi, fa ignorare il buon senso e la giustizia. Il povero Nicodemo, che richiama il principio basilare per cui nessuno può essere giudicato se non viene ascoltato, è zittito malamente. Così è Gesù quando irrompe nelle nostre vite: destabilizza, smuove, inquieta, contrappone. Per obbligarci ad uscir fuori dai piccoli rifugi in cui, troppo spesso, ci siamo rintanati. Anche se sono rifugi religiosi o spirituali…

2 Comments

  • lucia, 20 Marzo 2021 @ 07:16 Reply

    Don Paolo è proprio così! Lo provo ogni giorno nel leggere il Vangelo ed i vari commenti come il suo sempre molto semplice e profondo! Ma…. come se ne esce? Risponda… se può grazie

  • Simone, 20 Marzo 2021 @ 10:43 Reply

    Ma che belle le foto che scegliete per ogni giorno! La bellezza è consustanziale all’annuncio del Vangelo… Simone
    (In realtà non so bene cosa ho detto ma suonava bene)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare