Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo
Commento al Vangelo del 05 Maggio 2021 | Gv 15,1-8

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:
«Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete già puri, a causa della parola che vi ho annunciato.
Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e secca; poi lo raccolgono, lo gettano nel fuoco e lo bruciano.
Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli».
Gv 15,1-8

Dio per me desidera che io porti molto frutto. Ci tiene proprio. Vuole che io sia salvo, cioè mi percepisca amato, che impari ad amarmi e ad amare. Vuole che io sia discepolo, perfetto nella misericordia come egli è perfetto nella misericordia. Tutti portiamo nel nostro cuore legittimi sogni di realizzazione, sogniamo e speriamo di vedere riconosciute le nostre capacità, valorizzati i nostri meriti. Ma i frutti di cui parla Dio non hanno niente a che fare con le piccole gratificazioni cui aneliamo, le glorie che cerchiamo. Portiamo frutto di pace, di benevolenza, di speranza, di amore solo se restiamo legati alla vite, solo se continuiamo ad accedere alla Parola che dal Padre, attraverso Cristo, nutre la nostra vita e ci fa crescere. Le parole del Signore restano in noi, chiediamogli di imparare ad amare, di vivere la vita bella del Vangelo, di fare di questa giornata un inno di gloria alla sua bellezza infinita.

Share:

1 Comment

  • Maria Cristina Ceci, 5 Maggio 2021 @ 10:13 Reply

    Grazi

    . Con Le tue parole riesci a risollevare lo spirito appesantito da fatiche quotidiane e da inutili affanni. Grazie di cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare

Vi odia

Scritto da  

Più grande

Scritto da  

Mi ama

Scritto da