Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo
Commento al Vangelo del 22 Giugno 2021 | Mt 7,6.12-14

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.
Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge e i Profeti.
Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che vi entrano. Quanto stretta è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano!».
Mt 7,6.12-14

Accogliere il Dio di Gesù è come trovare una perla preziosa dopo averla lungamente cercata… E, una volta trovata, la perla va tutelata, protetta, custodita come un bene prezioso. Perciò, ammonisce il Maestro, occorre essere astuti come i serpenti capendo che tipo di persone abbiamo vicino, se sono in grado o meno di capire il valore della scoperta che abbiamo fatto. È triste da dire ma ci sono, accanto a noi, persone che non sanno e che non vogliono capire, imparare, accogliere. Che, anzi, godono nel ridurre tutto ciò che li circonda alla loro misura piccina, perle comprese. Che non saprebbero distinguere una bigiotteria da una gioiello autentico. Allora moderiamo le parole, non lasciamo che la perla preziosa del Vangelo, dello scoprirci amati, del nuovo orizzonte che abbiamo scoperto, sia infangato da coloro che non sono in grado di capire, che giudicano, che criticano, che uccidono.

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare