Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo
Commento al Vangelo dell’08 Luglio 2021 | Mt 10,7-15

In quel tempo, disse Gesù ai suoi apostoli:
«Strada facendo, predicate, dicendo che il regno dei cieli è vicino. Guarite gli infermi, risuscitate i morti, purificate i lebbrosi, scacciate i demòni.
Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. Non procuratevi oro né argento né denaro nelle vostre cinture, né sacca da viaggio, né due tuniche, né sandali, né bastone, perché chi lavora ha diritto al suo nutrimento.
In qualunque città o villaggio entriate, domandate chi là sia degno e rimanetevi finché non sarete partiti.
Entrando nella casa, rivolgetele il saluto. Se quella casa ne è degna, la vostra pace scenda su di essa; ma se non ne è degna, la vostra pace ritorni a voi. Se qualcuno poi non vi accoglie e non dà ascolto alle vostre parole, uscite da quella casa o da quella città e scuotete la polvere dei vostri piedi. In verità io vi dico: nel giorno del giudizio la terra di Sòdoma e Gomorra sarà trattata meno duramente di quella città».
Mt 10,7-15

Non fornisce piani pastorali dettagliati il Signore. Né un documento vincolante o un manuale di istruzione per evangelizzatori inesperti quali siamo. Solo alcune indicazioni talmente vaghe da metterci in difficoltà: per essere credibili dobbiamo annunciare insieme (non esistono navigatori solitari nella Chiesa), essere essenziali (le strutture sono funzionali all’annuncio e non sono le opere a salvare!), dimorare e condividere (non siamo dei professionisti dell’annuncio ma uomini e donne come tutti), portare la pace (non è tollerata l’aggressività, soprattutto quella santa), mettere in conto qualche fallimento. Così, dalla catechesi alle celebrazioni liturgiche, dalla presenza su internet ai gruppi ecclesiali, dobbiamo muoverci e possiamo confrontarci. La Chiesa non è una holding del sacro ma la profezia per una nuova umanità. La passione per il Vangelo ci spinge, e solo quella deve motivare le nostre scelte in obbedienza al Signore.

Share:

1 Comment

  • Carla, 8 Luglio 2021 @ 16:45 Reply

    Mi sembra che Gesù chieda cose ” troppo alte” per me per noi di primo acchito ma poi riflettendo dietro quelle parole del vangelo ci sono indicazioni generali su cui non si prescinde come dici nel commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare