Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo
Commento al Vangelo del 28 Luglio 2021 | Mt 13,44-46


In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli:

«Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo.
Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra».
Mt 13,44-46

Spinto dalla gioia. Il bracciante è spinto dalla gioia. La gioia inattesa ed improvvisa di avere scoperto qualcosa di inimmaginabile lo spinge a fare delle scelte drastiche, irrevocabili.  Così si presenta il Dio di Gesù, come il portatore di una gioia ineguagliabile. Ed è la gioia a spingere il bracciante a raccogliere tutti i suoi risparmi per avere denaro sufficiente a comperare il campo in cui è nascosto il tesoro. È la gioia, anche se non viene esplicitata, a muovere il mercante di perle che, nel suo girovagare, trova la perla più preziosa di tutte, e che lo spinge a vendere tutto ciò che ha per averla. Entrambi vendono tutto ciò che possiedono.  Poco, per il bracciante. Tantissimo, per il mercante. È un modo esplicito per dire che vale la pena dare tutto ciò che si ha per comprare il campo e la perla. Nulla uguaglia la gioia dello scoprirsi amati da Dio. Arrivare a vendere tutto, per il bracciante e il mercante, non è una forma di sacrificio, ma è motivato dalla gioia che provano.

Share:

1 Comment

  • Rita, 28 Luglio 2021 @ 06:28 Reply

    Vorrei tanto provare quella gioia, ma ciò che sempre mi spinge è la paura che che poi genera tristezza, affanno e a volte angoscia.paura perché anche se credo, o voglio credere , che Dio mi ama è più forte in me la paura di questo Dio. Paura che mi metta alla prova e non essere in grado di sostenerla, paura che possa togliermi qualcosa e non riuscire a sopportarlo. Grazie per le parole che scrive mi aiutano a sperare di riuscire a vincere queste paure e sentire la gioia che cosi bene ha descritto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare