Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo
Commento al Vangelo del 31 Luglio 2021 | Mt 14,1-12

In quel tempo al tetrarca Erode giunse notizia della fama di Gesù. Egli disse ai suoi cortigiani: «Costui è Giovanni il Battista. È risorto dai morti e per questo ha il potere di fare prodigi!».
Erode infatti aveva arrestato Giovanni e lo aveva fatto incatenare e gettare in prigione a causa di Erodìade, moglie di suo fratello Filippo. Giovanni infatti gli diceva: «Non ti è lecito tenerla con te!». Erode, benché volesse farlo morire, ebbe paura della folla perché lo considerava un profeta.
Quando fu il compleanno di Erode, la figlia di Erodìade danzò in pubblico e piacque tanto a Erode che egli le promise con giuramento di darle quello che avesse chiesto. Ella, istigata da sua madre, disse: «Dammi qui, su un vassoio, la testa di Giovanni il Battista».
Il re si rattristò, ma a motivo del giuramento e dei commensali ordinò che le venisse data e mandò a decapitare Giovanni nella prigione. La sua testa venne portata su un vassoio, fu data alla fanciulla e lei la portò a sua madre.
I suoi discepoli si presentarono a prendere il cadavere, lo seppellirono e andarono a informare Gesù.

Mt 14,1-12

Si rattrista Erode, tenero. Si rattrista per avere fatto quella promessa avventata davanti alla danza sensuale della figlia di Erodiade. Si rattrista, anima bella, per essersi fatto così palesemente ingannare dalla sua amante che ha giurato vendetta per le parole vere ma imbarazzanti del profeta Giovanni. Si rattrista perché ascoltava volentieri quel focoso messaggero di Dio, novello Elia, così diverso dai sacerdoti di regime. Si rattrista, ma lo fa decapitare ugualmente. Tristemente, immagino. Ma la vita di un re, fantoccio peraltro, e pallida ombra del padre, è complicata. E il potere va mantenuto anche a costo di qualche sacrificio. Di Giovanni in questo caso. È una squallida storia di rapporti malati, di finti amori, di amori tossici, di femmine e maschi, confermando tutto i triti luoghi comuni sulle vicende amorose. Ma Giovanni, lui, resta. E di quell’idiota di Erode Antipa ci ricordiamo solo per quel gesto assurdo.

Share:

1 Comment

  • Tatiana, 31 Luglio 2021 @ 10:41 Reply

    Auguri di cuore di buon compleanno Paolo!Dio la benedica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare