Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo
Commento al Vangelo del 15 Luglio 2021 | Mt 11,28-30

In quel tempo, Gesù disse:
«Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro.
Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero».
Mt 11,28-30

Sì, Signore, siamo stanchi. Stanchi della stortura di questo mondo, stanco dell’essere umano che non impara, stanchi dell’ingiustizia e della violenza che a volte contribuiamo a far crescere… Stanchi anche dei lati oscuri del nostro carattere, e della nostra incoerenza, e del nostro vittimismo. E oppressi, certo. Dalla situazione che stenta ad evolversi, da rapporti famigliari tossici, dai nostri sensi di colpa, dai giri di testa… Stanchi e oppressi anche se, ad essere sinceri, non abbiamo veramente di che lamentarci. Guardando le tante vittime della guerra, i profughi, coloro che fuggono e sfidano la morte perché oppressi da regimi dittatoriali. E tu, ancora una volta, ci dici: venite e me. Tu sei il nostro riposo, tu sei la nostra liberazione, tu sei la nostra speranza. Ma non ti carichiamo delle cose che possiamo fare noi, no, non sarebbe giusto. Riposati e liberi, grazie a te, cambieremo il mondo. A partire da oggi. A partire da me.

Share:

3 Comments

  • Milena, 15 Luglio 2021 @ 09:29 Reply

    Sono in vacanza e ho notato un velo di tristezza nella nostra maitre di sala, quando invece solitamente il suo sguardo è gioioso e gentile. Le ho chiesto il motivo e con una stretta al cuore mi ha risposto che è preoccupato e rattristata per le condizioni in cui vive il suo popolo (lei è di Cuba) poiché non ha cibo né medicine; avrebbe voluto unirsi alla protesta in corso…

  • lucia marocco, 15 Luglio 2021 @ 11:26 Reply

    questa parola oggi mi colpisce in modo particolare…..e la voglio accogliere nel cuore, senza riserva e con amore. E’ vero Signore, sono stanca e mi sembra che nulla si risolva e che i problemi anzi crescano. Ma so che tu sei con me e che non mi lasci mai….

  • Maria Cristina Ceci, 23 Luglio 2021 @ 00:19 Reply

    Si è vero Paolo quando tu dici che siamo stanchi, oppressi e insoddisfatti e non ci voltiamo mai indietro per guardare chi sta peggio di noi . Ci intossichiamo con i nostri giri di testa, ripiegati su noi stessi e tante volte sui nostri falsi problemi.Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare