Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo
Commento al Vangelo del 27 Luglio 2022 | Mt 13,44-46

In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli:
«Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo.
Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra».

Mt 13,44-46

Apo tò charis, spinto dalla gioia. È la gioia che spinge il contadino ad andare a vendere tutto ciò che possiede per acquistare il campo in cui ha trovato il tesoro. La gioia e il desiderio di possederla, di esserne posseduti, ci spinge alla ricerca del tesoro. Perché, dice il Maestro, la vita è una gigantesca caccia al tesoro e ovunque troviamo gli indizi che il Padre semina nella nostra vita. Spinto dalla gioia: è il desiderio di trovare questa gioia che ti ha fatto alzare stamani e ti ha fatto uscire di casa. E, come accade al contadino, ad un certo punto della vita la mia ricerca approda ad una certezza: io sono amato e divento capace di amare. Io sono amato e posso amare dell’amore con cui sono stato amato. Che bello sarebbe vedere più chiaramente nelle nostre comunità talora affaticate, la gioia della caccia al tesoro! Inizio io, allora, oggi, nel cuore di questa estate, a ricordarmi chi sono e che ci sto a fare su questa terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare