Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo
Commento del 09 Agosto 2022

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli questa parabola:
«Il regno dei cieli sarà simile a dieci vergini che presero le loro lampade e uscirono incontro allo sposo. Cinque di esse erano stolte e cinque sagge; le stolte presero le loro lampade, ma non presero con sé l’olio; le sagge invece, insieme alle loro lampade, presero anche l’olio in piccoli vasi. Poiché lo sposo tardava, si assopirono tutte e si addormentarono.
A mezzanotte si alzò un grido: “Ecco lo sposo! Andategli incontro!”. Allora tutte quelle vergini si destarono e prepararono le loro lampade. Le stolte dissero alle sagge: “Dateci un po’ del vostro olio, perché le nostre lampade si spengono”. Le sagge risposero: “No, perché non venga a mancare a noi e a voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene”.
Ora, mentre quelle andavano a comprare l’olio, arrivò lo sposo e le vergini che erano pronte entrarono con lui alle nozze, e la porta fu chiusa. Più tardi arrivarono anche le altre vergini e incominciarono a dire: “Signore, signore, aprici!”. Ma egli rispose: “In verità io vi dico: non vi conosco”.
Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno né l’ora».
Mt 25,1-13

È stato san Giovanni Paolo, straordinario figlio dell’oscuro ventesimo secolo, che ha vissuto sulla propria pelle la follia del nazismo e del comunismo, a volere Edith Stein come patrona d’Europa, insieme al monaco Benedetto e ai fratelli evangelizzatori del popolo slavo Cirillo e Metodio. Edith Stein, nata ebrea, filosofa, assistente di Husserl, padre della Fenomenologia, dopo una sofferta ricerca interiore approda al cattolicesimo e, una volta battezzata, si consegna all’Amato divenendo carmelitana di clausura. E fin nel monastero la furia nazista, per ritorsione contro le parole di condanna del Papa, verrà a cercarla, lei, ebrea, per morire come milioni di altri ebrei nei campi di sterminio. E in quelle tenebre, sempre incombenti e reiterabili, uomini e donne seppero vivere fino alla fine la speranza del Vangelo, saldo fondamento di ogni rapporto fra le nazioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare