Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo
Commento del 10 Agosto 2022

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«In verità, in verità io vi dico: se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto.
Chi ama la propria vita, la perde e chi odia la propria vita in questo mondo, la conserverà per la vita eterna.
Se uno mi vuole servire, mi segua, e dove sono io, là sarà anche il mio servitore. Se uno serve me, il Padre lo onorerà».
Gv 12,24-26

L’Imperatore Valeriano aveva già fatto uccidere il papa Sisto e alcuni dei suoi confratelli della Chiesa di Roma. E gli promise salva la vita se gli avesse portato i tesori nascosti della Chiesa. Così Lorenzo, diacono, amministratore dei beni della comunità, l’indomani si presentò a corte con alcuni poveri, dicendo: ecco questi sono i nostri tesori: sono tesori eterni, non vengono mai meno, anzi crescono. Venne condannato anch’egli al martirio ma la sua memoria è rimasta nel cuore dei discepoli lungo i secoli. Sono i poveri che accogliamo e sosteniamo il vero tesoro della Chiesa, occorre ricordarlo quando la gestione dei beni della comunità smette di essere strumento di sostengo e si fa corrompere dalla logica del profitto. Lorenzo vegli sul nostro modo di gestire i beni della terra, personali e comunitari, per dare testimonianza al mondo su quali siano i veri tesori.

1 Comment

  • Rinaldo, 9 Agosto 2022 @ 23:25 Reply

    Leggo tutte le sere il Vangelo del giorno successivo ed il tuo commento, mi manca che non appare più sulla tua App. Capisco che mantenerla sia impegnativo, ma c’è ancora tutto tranne LA PAROLA DEL GIORNO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare

Venite 

Scritto da  

Se riesce

Scritto da  

Compassione

Scritto da  

Vicinanza

Scritto da