Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo

Commento al Vangelo del 02 Novembre  2022 | Gv 6,37-40

In quel tempo, Gesù disse alla folla:
«Tutto ciò che il Padre mi dà, verrà a me: colui che viene a me, io non lo caccerò fuori, perché sono disceso dal cielo non per fare la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato.
E questa è la volontà di colui che mi ha mandato: che io non perda nulla di quanto egli mi ha dato, ma che lo risusciti nell’ultimo giorno.
Questa infatti è la volontà del Padre mio: che chiunque vede il Figlio e crede in lui abbia la vita eterna; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno».
Gv 6,37-40

Trovo commovente il fatto che la Chiesa, madre colma di sapienza, faccia seguire alla gioiosa solennità dei santi la memoria più faticosa dei nostri fratelli defunti. Come se la luce folgorante della santità di Dio ci aiutasse a capire e leggere con speranza l’evento della morte. Noi crediamo di essere immortali: in noi abita l’anima, creata direttamente da Dio, sua scintilla, che ci è stata donata nel momento del nostro concepimento. La nostra vita consiste in una caccia al tesoro, nell’accorgerci di avere un’anima, nel lasciarla crescere e fiorire. Nel momento del passaggio il nostro corpo riposa in un luogo chiamato cimitero (dormitorio, in greco) mentre la nostra anima raggiunge Dio per un percorso di crescita o, se non ne vogliamo sapere, per un’eternità lontani da lui. Nella pienezza dei tempi la nostra anima si ricongiungerà ai nostri corpi trasfigurati per l’eternità. Le preghiera di suffragio per i nostri defunti non servono a convincere Dio ma a far sentire alle persone che abbiamo amato che li stiamo accompagnando nel loro percorso.




2 Comments

  • Marco, 2 Novembre 2022 @ 19:18 Reply

    Paolo buongiorno (e scusami per il Tu). Vorrei sapere come si concilia la donazione degli organi (e tutto ciò che ne deriva) con la ricongiunzione del corpo all’anima. (p.s.: scusami se la domanda non é pertinente…). Saluti

    • Paolo, 3 Novembre 2022 @ 18:02 Reply

      Se ci pensi diventiamo polvere e veniamo dispersi… nonostante questo torneremo con un corpo glorioso. Come lo lasciamo fare a Dio! Donare gli organi salva vite, quindi in piena linea col Vangelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare

Venite 

Scritto da  

Se riesce

Scritto da  

Compassione

Scritto da  

Vicinanza

Scritto da