Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo

 

Commento al Vangelo del 15 Novembre 2022 | Lc 19,1-10

In quel tempo, Gesù entrò nella città di Gèrico e la stava attraversando, quand’ecco un uomo, di nome Zacchèo, capo dei pubblicani e ricco, cercava di vedere chi era Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, perché era piccolo di statura. Allora corse avanti e, per riuscire a vederlo, salì su un sicomòro, perché doveva passare di là.
Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo e gli disse: «Zacchèo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua». Scese in fretta e lo accolse pieno di gioia. Vedendo ciò, tutti mormoravano: «È entrato in casa di un peccatore!».
Ma Zacchèo, alzatosi, disse al Signore: «Ecco, Signore, io do la metà di ciò che possiedo ai poveri e, se ho rubato a qualcuno, restituisco quattro volte tanto».
Gesù gli rispose: «Oggi per questa casa è venuta la salvezza, perché anch’egli è figlio di Abramo. Il Figlio dell’uomo infatti è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto».
Lc 19,1-10

Eccolo, Zaccheo. Già il nome è un programma: significa il puro ma se è la contrazione di Zaccaria, significa Dio ricorda: il Signore vede in lui un puro, un semplice. Dio ci restituisce la nostra immagine ancestrale, la nostra idealità profonda, egli sa cosa siamo veramente. Dietro la scorza indurita di un uomo che è diventato un aguzzino, Dio vede l’innocenza nascosta. E la rianima. La folla vede in lui un delinquente, Dio, che si ricorda di com’era Zaccheo quando lo ha creato nel grembo della madre, vede in lui un santo. Cercava di vedere, annota Luca. Più avanti Gesù dirà di essere venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto. È la ricerca il cuore pulsante di questo incontro. Zaccheo cerca Gesù che lo cerca. E si incontreranno. Siamo ciò che desideriamo. Siamo ciò che cerchiamo. Si parla poco e male, oggi, di questo aspetto così essenziale alla nostra vita.  Ciò che ci rende unici, nella spettacolarità della creazione, ciò che ci differenzia dagli altri esseri viventi è la curiosità. Tutto in noi è curiosità, desiderio, passione, inquietudine.  tensione verso il di più, verso l’altrove, verso la risposta alle nostre domande, alla domanda che siamo.

7 Comments

  • Maria Grazia Paradisi, 15 Novembre 2022 @ 00:57 Reply

    È bello pensare che Dio vede in noi, quello che noi non possiamo vedere. Tante volte ho immaginato il momento in cui Gesù e Zaccheo si incontrano, si guardano. Quanto amore deve aver visto Zaccheo in quello sguardo, tanto da averne il cuore stravolto e stravolta la vita…. Mi piace pensare che nonostante la mia miseria e forse proprio per quella mia condizione, Gesù mi guarda così. Buonanotte Paolo, guarisci presto mettici tutta la tua volontà, al resto pensa il Signore. 🙏🏼❤️

  • Paola Ellena, 15 Novembre 2022 @ 07:44 Reply

    Caro Paolo, preghiamo per te.
    Sappiti amato, anche da tutti noi!
    Paola e Marco

    • Pasquale, 15 Novembre 2022 @ 11:55 Reply

      Grazie Paolo per le tue riflessioni. Guarisci presto.

  • Paolo P., 15 Novembre 2022 @ 08:20 Reply

    Siamo amati da Dio fin dall’inizio e fino in fondo, come Zaccheo.
    Forza Paolo!
    Grazie e riprenditi presto🙏🤗

    • Lia Primula Cocco, 15 Novembre 2022 @ 09:13 Reply

      Ti ricordo con affetto nella meditazione di oggi che ci dice essere sempre alla ricerca , inquieti, curiosi di conoscere Dio sempre più in profondità. Spero che abbia passato una buona notte . Che Gesù ti sia vicino e ti dia conforto e coraggio e Amore.

  • Wanda, 15 Novembre 2022 @ 08:44 Reply

    Forza Paolo. Grazie x la tua testimonianza di fede autentica.
    Abbiamo bisogno di te, guarisci presto!

  • Francesco, 15 Novembre 2022 @ 18:46 Reply

    Accogliamo anche dentro di noi la tua sofferenza caro Paolo, offrendo le nostre preghiere a chi ascolta e può aiutarci a superare queste sofferenze. Un caro abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare

Venite 

Scritto da  

Se riesce

Scritto da  

Compassione

Scritto da  

Vicinanza

Scritto da