Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo
Commento al Vangelo del 07 Dicembre 2022 | Mt 11,28-30

In quel tempo, Gesù disse:
«Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro.
Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita.
Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero».
Mt 11,28-30

Venite a me, dice il Signore. Pone una sola condizione per andare da lui: quella di essere affaticati, stanchi, provati. Dalla vita, dalle scelte, dalla quotidianità, dalle incomprensioni, dai nostri sbagli, dalle ferite che ci hanno inflitto; stanchi dentro, stanchi di vivere così. E la condizione di essere schiacciati, oppressi: dalle preoccupazioni, dalla paura di non farcela, dai mille pensieri che ci frullano nella testa, dal senso di smarrimento che a volte attanaglia il nostro cuore. Non pone altre condizioni, non ci chiede di essere dei bravi ragazzi o di essere pentiti dai nostri errori o di essere dei devoti pronti a tutto. Sono talmente larghe le maglie della sua rete da accogliere tutti coloro che invece di chiudersi a riccio, di piangere le proprie pene, si mettono in cammino. Sì, andiamo da lui, ancora e ancora, giorno dopo giorno, Natale dopo Natale, per sederci alla scuola del Maestro, mite, pacificato, amabile, amato, amante. Perché fra tutti i pesi che inevitabilmente la vita ci carica, quello del Vangelo è il più lieve e il più dolce, perché è il peso dell’amore.

 

9 Comments

  • Elisabetta Aggio, 6 Dicembre 2022 @ 23:24 Reply

    Grazie Paolo.

  • Lucia Frediani, 7 Dicembre 2022 @ 08:32 Reply

    Grazie Paolo ❤️

  • Lidia, 7 Dicembre 2022 @ 09:14 Reply

    Bellissimo… Riesci ad esplicitare anche l’immenso .. Indicibile eterno abbraccio che Gesù ci offre..🙂🙏

  • Laura R, 7 Dicembre 2022 @ 10:19 Reply

    Grazie Paolo! Anche oggi questa Parola è per me…

  • Giuseppe, 7 Dicembre 2022 @ 11:07 Reply

    Ciao aolo

  • Gaetano Romano, 7 Dicembre 2022 @ 15:00 Reply

    Ciao Paolo
    I tuoi commenti sono una preziosa risorsa per il cammino spirituale di chi come me “con molti inciampi”si sforza di entrare per la porta stretta.
    Grazie

  • Adriano, 7 Dicembre 2022 @ 15:38 Reply

    Grazie

  • Adriano, 7 Dicembre 2022 @ 15:39 Reply

    Grazie, sempre preziose le tue riflessioni

  • Mariella, 7 Dicembre 2022 @ 18:18 Reply

    Grazie, e’ consolante ricordarci sempre che noi siamo di Dio, specialmente quando siamo più provati ed affaticati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare

Impuro

Scritto da  

Brucia

Scritto da  

Passa

Scritto da  

Cuori debordanti

Scritto da