Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo

 

In quel tempo, i discepoli di Giovanni e i farisei stavano facendo un digiuno. Vennero da Gesù e gli dissero: «Perché i discepoli di Giovanni e i discepoli dei farisei digiunano, mentre i tuoi discepoli non digiunano?».
Gesù disse loro: «Possono forse digiunare gli invitati a nozze, quando lo sposo è con loro? Finché hanno lo sposo con loro, non possono digiunare. Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto: allora, in quel giorno, digiuneranno.
Nessuno cuce un pezzo di stoffa grezza su un vestito vecchio; altrimenti il rattoppo nuovo porta via qualcosa alla stoffa vecchia e lo strappo diventa peggiore. E nessuno versa vino nuovo in otri vecchi, altrimenti il vino spaccherà gli otri, e si perdono vino e otri. Ma vino nuovo in otri nuovi!».
Mc 2,18-22

È inutile cercare di aggiustare le cose, di sistemare l’abito della nostra fede quando irrompe Dio nella nostra vita, il Dio di Gesù. So che è impegnativo e vorremmo continuare a credere e a pregare così come abbiamo sempre fatto, e a organizzare la nostra pastorale reiterando quanto, bene o male, nella Chiesa si fa da secoli. Ma se irrompe lo Spirito, se scopriamo davvero che Dio non è il sommo contabile, arcigno e scostante, ma lo sposo e che la fede è più una danza che uno sforzo e la vita in Dio ha a che fare con una bellissima e romantica storia d’amore, dobbiamo davvero voltare pagina, cambiare botti e vino, indossare l’abito nuovo. E cambiare espressione, lasciando cadere quei musi lunghi da madonnine infilzate che tanto spesso indossiamo, sempre in sintonia con la croce che, immaginiamo, Dio ci manda. Perché lo sposo è con noi, perché ci siamo scoperti amati, perché la vita, sedotta dall’amore di Dio, assume uno sguardo completamente diverso. Ci saranno giorni di prova, di fatica, momenti in cui, forse travolti dai problemi, sentiremo il cuore pesante e allora il digiuno, certo, ci ricorderà l’essenziale. Ma ora, qui, oggi, danziamo perché lo sposo è con noi.

4 Comments

  • Paolo P., 16 Gennaio 2023 @ 09:07 Reply

    In questa giornata, oggi, qui, il tuo invito a riscoprire la gioia e la serenità di essere amati risuona davvero come nuovo stile di vita da intraprendere. Subito.
    Grazie Paolo.

  • Anna Maria bellet, 16 Gennaio 2023 @ 11:00 Reply

    Grazie Paolo, ogni volta una bella lettura Nuova. Coinvolgente.

  • Silvia Sulis, 18 Gennaio 2023 @ 01:04 Reply

    Dobbiamo davvero indossare l’abito nuovo e dare una svolta alla nostra vita. Cercare di guardarla con gli occhi del Dio di Gesù!

  • Maria Cristina Ceci, 21 Gennaio 2023 @ 18:53 Reply

    Meraviglioso Paolo!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare

Impuro

Scritto da  

Brucia

Scritto da  

Passa

Scritto da  

Cuori debordanti

Scritto da