Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo

 

In quel tempo, Gesù uscì di nuovo lungo il mare; tutta la folla veniva a lui ed egli insegnava loro. Passando, vide Levi, il figlio di Alfeo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì.
Mentre stava a tavola in casa di lui, anche molti pubblicani e peccatori erano a tavola con Gesù e i suoi discepoli; erano molti infatti quelli che lo seguivano. Allora gli scribi dei farisei, vedendolo mangiare con i peccatori e i pubblicani, dicevano ai suoi discepoli: «Perché mangia e beve insieme ai pubblicani e ai peccatori?».
Udito questo, Gesù disse loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori».
Mc 2,13-17

Perché Gesù frequenta i peccatori? Per guarirli, ovviamente. Perché un medico non si occupa dei sani (o di quanti si ritengono tali) ma dei bisognosi. Perché solo chi è malato può guarire, solo chi riconosce la sua ombra anela alla luce, solo chi si riconosce peccatore viene perdonato. Lo sa Matteo, pubblicano diventato discepolo, lo sanno i suoi amici, coinvolti in questa folle cena invitati dal rabbino di Nazareth, loro che non potevano entrare in una sinagoga. Lo sa Marco che scrive, dopo qualche anno, anch’egli scosso dalla compassione del Maestro. Lo sappiamo noi, peccatori perdonati, toccati dalla tenerezza, rinati dalla consapevolezza di un limite colmato da Dio. E quando ce ne dimentichiamo, spesso, troppo spesso, finiamo col diventare insopportabili censori, moralisti, malati di perbenismo, anche noi scandalizzati dal peccato altrui (sui nostri minimizziamo). E quando dimentichiamo che la Chiesa è il popolo dei perdonati, non dei giusti, dei figli, non dei perfettini, finiamo col tradire questo Vangelo così semplice e immediato. Sì, siamo malati, sì siamo peccatori, sì siamo in divenire. E Cristo ci guarisce.

1 Comment

  • Lucia, 14 Gennaio 2023 @ 07:21 Reply

    grazie don Paolo che ce lo ricordi sempre… perché troppo spesso lo dimentichiamo: siamo dei perenni malati ! il Signore ci perdoni sempre e La protegga pure! ❤️🙏 buona settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare

Impuro

Scritto da  

Brucia

Scritto da  

Passa

Scritto da  

Cuori debordanti

Scritto da