Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Avete inteso che fu detto: “Non commetterai adulterio”. Ma io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel proprio cuore.
Se il tuo occhio destro ti è motivo di scandalo, cavalo e gettalo via da te: ti conviene infatti perdere una delle tue membra, piuttosto che tutto il tuo corpo venga gettato nella Geènna. E se la tua mano destra ti è motivo di scandalo, tagliala e gettala via da te: ti conviene infatti perdere una delle tue membra, piuttosto che tutto il tuo corpo vada a finire nella Geènna.
Fu pure detto: “Chi ripudia la propria moglie, le dia l’atto del ripudio”. Ma io vi dico: chiunque ripudia la propria moglie, eccetto il caso di unione illegittima, la espone all’adulterio, e chiunque sposa una ripudiata, commette adulterio».

Mt 5,27-32

Sovverte, scuote, destabilizza il Signore. Dopo avere indicato quale sia il vero percorso per essere felici, riprende passo passo tutte le abitudini, alcune sane e sante, altre ambigue e piccine, che i suoi contemporanei propongono al pari della Legge divina. Abitudini che, spesso, nascondono pigrizie mentali quando non vere e proprie furberie. Come quella di dichiararsi tutti fedelissimi alle proprie mogli salvo poi farsi dei film erotici nella propria fantasia con le moglie altrui o, peggio, quella di scaricare una moglie sgradita (tragico privilegio riservato ai maschi) appellandosi alla norma mosaica e condannandola alla miseria o alla prostituzione. Non è questo il percorso proposto dal Signore che, invece, ci invita a scoprire il cammino di coppia come riflesso e motore per la conoscenza dell’amore divino. E Dio, ce lo rivela il Signore, è fedele e innamorato sempre e rende possibile l’amare senza confini e senza parentesi.

3 Comments

  • Laura, 14 Giugno 2024 @ 08:30 Reply

    Ciao Paolo
    Mi puoi insegnare come hai cominciato
    e da dove hai cominciato a studiare per essere cercatore di Dio?
    Fammi percorrere un sentiero facile da cui partire e arrivare.Nn voglio finire i miei giorni se nn conosco tutto e in breve il piano di salvezza.Nn ho un tempo per lo studio perche’ lavoro ,quello che ho a disposizione lo ritaglio dal riposo giusto per studiare la parola del giorno.Mi piacerebbe avere un filo conduttore che inizia e finisce sia per quanto riguarda il vecchio testamento e il nuovo.Devo dirti che piu’ studio e piu’ sono incapace di ripetere.Grazie Paolo ,io ti seguo sempre nelle omelie domenicali

    • Paolo, 14 Giugno 2024 @ 10:04 Reply

      Ehhhh… ma che insegnare! Manco ci riesco io! E poi penso che ci sia un percorso per ognuno di noi, un sentiero da percorrere seguendo il proprio cuore, il mormorio della propria anima… Non occorre “studiare” la fede mon è per specialisti, ma fidarsi sì, lasciare che sia la Parola a guidare. Insisti

  • Filippo, 14 Giugno 2024 @ 15:05 Reply

    Non esiste una ricetta. Per essere cercatori di Dio, basta farsi trovare, perché è Lui che ci cerca…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare