Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo

In quel tempo, si avvicinarono a Gesù i discepoli di Giovanni e gli dissero: «Perché noi e i farisei digiuniamo molte volte, mentre i tuoi discepoli non digiunano?».
E Gesù disse loro: «Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro? Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto, e allora digiuneranno. Nessuno mette un pezzo di stoffa grezza su un vestito vecchio, perché il rattoppo porta via qualcosa dal vestito e lo strappo diventa peggiore. Né si versa vino nuovo in otri vecchi, altrimenti si spaccano gli otri e il vino si spande e gli otri vanno perduti. Ma si versa vino nuovo in otri nuovi, e così l’uno e gli altri si conservano».
Mt 9,14-17

Un’ulteriore curiosa disputa avviene con i discepoli del Battista. In questo caso Gesù viene accusato di essere poco devoto! Poco rigoroso per i farisei, poco asceta per i battisti. La questione è quella del digiuno, in realtà prescritto solo una volta all’anno dalla Torà ma che farisei e battisti avevano ampliato a due volte la settimana. Il tema, ovviamente, non è il digiuno (Gesù non lo nega) ma la sua valenza. Il rischio è quello di essere più devoti di Dio. Il rischio, afferma di Gesù, è che la pratica religiosa diventi un idolo. Può andare bene in una visione ristretta come quella dei farisei o quella dei battisti ma ciò che egli propone ha bisogno di un nuovo approccio, di otri nuovi, di un vestito nuovo. Per seguire il Signore, concretamente, dobbiamo abbandonare certi modi di pensare, anche nella fede, anche se ci danno sicurezza. Così nella pastorale: una pastorale delle periferie, che esca dalle chiese richiede un radicale cambiamento, una diversa prospettiva, non basta creare degli slogan… e non cambiare nulla. Evangelizzare significa mettere al centro la misericordia, andare là dove abita la tenebra, vivere l’esperienza del perdono e della tenerezza.

 

1 Comment

  • Alessandra Garavello, 6 Luglio 2024 @ 07:10 Reply

    Buongiorno leggo e ascolto molto volentieri i suoi vangeli mi aiutano nella vita di tutti i giorni e a migliorarmi
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbero interessare