Contatta Paolo Curtaz

Per informazioni, organizzazione conferenze e presentazioni

Scrivi a Paolo
Vangelo della Domenica - Rito Ambrosiano

Rito Ambrosiano – Commento al Vangelo di domenica 15 Novembre 2020

Apocalissi Oggi la Parola ci orienta in una direzione ostica e impegnativa, ci invita a guardare avanti e altrove e con un altro sguardo. Avanti

Vangelo della Domenica - Rito Ambrosiano

Rito Ambrosiano – Commento al Vangelo di domenica 8 Novembre 2020

Re e sudditi Una non festa conclude il nostro anno liturgico, una festa all’apparenza solenne, che parla di re, che parla di trionfi, che forse

Vangelo della Domenica - Rito Ambrosiano

Rito Ambrosiano – Commento al Vangelo di domenica 1 Novembre 2020

Eppure è stato chiaro il Signore, difficile manipolare le sue parole, interpretarle in altro modo!   Parla di rete che raccoglie pesci buoni e meno

Vangelo della Domenica - Rito Ambrosiano

Rito Ambrosiano – Commento al Vangelo di domenica 25 Ottobre 2020

La Parola affidataci I due zuzzurelloni discepoli diretti a Emmaus tornano indietro: quel viandante scanzonato, così straniero da non sapere della tragedia del Nazareno (Dio

Vangelo della Domenica - Rito Ambrosiano

Rito Ambrosiano – Commento al Vangelo di domenica 18 Ottobre 2020

Il passo del percorso di vivificazione che ci propone oggi la Parola è piuttosto complesso, e ci invita ad una conversione profonda, radicale, ad abbandonare

Vangelo della Domenica - Rito Ambrosiano

Rito Ambrosiano – Commento al Vangelo di domenica 11 Ottobre 2020

Seminatori seminati   Ripartiamo dall’essenziale. Con il Vangelo in mano, con il cuore aperto, con la voglia di prendere saldamente il timone della barca della

Vangelo della Domenica - Rito Ambrosiano

Rito Ambrosiano – Commento al Vangelo di domenica 4 Ottobre 2020

Siamo servi inutili, abbiamo fatto ciò che dovevamo fare.  Siamo servi inutili, eppure indispensabili, se restiamo servi. Chi ha conosciuto il Maestro è chiamato a

Vangelo della Domenica - Rito Ambrosiano

Rito Ambrosiano – Commento al Vangelo di domenica 27 Settembre 2020

Amando “Quale il più grande dei comandamenti?“. La domanda posta dal dottore della legge è una tipica domanda che i discepoli ponevano ai propri Rabbini.